Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui.
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
www.emiliaromagnaturismo.it Emilia-Romagna Turismo

Rassegna Il cinema ritrovato - NOSFERATU

Contatto Per informazioni e prenotazioni: Cinema Teatro Walter Mac Mazzieri tel. 0536/304034
Indirizzo Via Giardini, 190 41026 Pavullo nel Frignano MO
Telefono 0536/304034
E-mail infomacmazzieri@ater.emr.it
Internet www.facebook.com/cinemamacmazzieri

Biglietto Ingresso unico: �. 5,00 - Abbonamento 5 film a scelta: �� 20,00 (valido per tutte le rassegne fino al 30/06/2016) L'abbonamento sar� in vendita negli orari e giorni di apertura della sala

Date 17/02/16
Orario feriale ore 21,00 (spettacolo unico)
Orario festivo ore 21,00 (spettacolo unico)
Scheda aggiornata il 02/02/2016 (100007266)


A cura della Redazione Locale di PAVULLO nel FRIGNANO
presso Ufficio Informazione Turistica del Comune di Pavullo nel Frignano
Via Giardini, 3 - 41026 - Pavullo nel Frignano (MO)
Telefono: 053629964 - Fax: 053629025
Email: uit@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it

di Friedrich Wilhelm Murnau (Eine Symphonie des Grauens, Germania/1921, 106')
Interpreti: Max Schreck, Greta Schröder, Ruth Landshoff, Gustav von Wangenheim, Alexander Granach, Georg Heinrich Schnell, John Gottowt, Gustav Botz, Max Nemetz.

"Il film capitale del cinema muto". Dal Dracula di Bram Stoker, la storia immortale di Nosferatu, il non-morto che semina la peste, assorbe e spegne le forze vitali, attenta all'equilibrio dell'universo, finché un sacrificio femminile farà sorgere l'alba sulla città liberata.
"Sul piano formale, il film si allontana dall'espressionismo e lo trascende: prima d'ogni altra cosa per l'importanza che vi ha la Natura, per l'impressionante varietà di esterni reali che ne accrescono il romanticismo magico. Murnau s'abbandona totalmente al suo gusto della polifonia e del contrappunto, sul piano drammatico e cosmico. Nosferatu è prima di tutto un poema metafisico nel quale le forze della morte mostrano la vocazione - una vocazione inesorabile - ad attirare a sé, aspirare, assorbire le forze della vita, senza che nella descrizione di questa lotta intervenga alcun manicheismo moralista".

(Jacques Lourcelles)

 
presso il cinema Mac Mazzieri