Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui.
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
www.emiliaromagnaturismo.it Emilia-Romagna Turismo

Bed and Breakfast Rosa Cusna

Indirizzo via Panigale 66 Romanoro 41044 FRASSINORO MO
Telefono +39 051 0546964 Cellulare 338 4442543
E-mail bnbannahouse@libero.it
Internet http://www.bnbrosacusna.altervista.org/index.html

Accessibilità

Il B&B Rosa Cusna si trova di fronte a Morsiano dall'altra parte del torrente Dolo a 735 m.s.l.m.

Il B&B Rosa Cusna è nel borgo di Panigale, tra Romanoro e Rovolo e si raggiunge dalla strada comunale per Romanoro. 

Raggiungibile in bus 604 della Seta. Aereporti più vicini: Pisa, Bologna. Stazioni treni nazionali e locali: Reggio emilia, Sassuolo, Vignola 



Scheda aggiornata il 02/05/2015 (90006719)


A cura della Redazione locale Unione di Comuni Valli Dolo Dragone e Secchia
Via Rocca, 1 - 41045 Montefiorino (MO)
Telefono: 0536/962727 Fax: 0536/965312 Email: infoturismo@unionecomuniovest.mo.it


Il B&B Rosa Cusna l'ho chiamato così' perchè  la catena montuosa del Cusna che vi si trova davanti si tinge di rosa al mattino. E' una casa di sasso di fine '800. Il B&B è collocato sul versante ovest del monte Modino (1420 m.) che offre suggestive passeggiate e soprattutto percorsi MTB ma anche sentieri battuti da quad. In inverno lo sport da praticare è lo sci: il B&B si trova al crocevia tra la stazione di sci da discesa di Febbio e il centro di sci da fondo di Boscoreale.

Il B&B è costituito da un piano della casa: due stanze, la camera camino e la camera vintage, un bagno con doccia, una stanza breakfast e salottino oltre l'esterno con l'aia il giardino la teggia. 

La stanza camino ospita tre letti, uno matrimoniale ed uno singolo. La stanza vintage ospita un letto matrimoniale ed una culla. 

Il costo delle camere varia a seconda degli ospiti: un ospite a notte con colazione paga 25 euro. La coppia 40 euro e coppia+un ospite nella medesima camera (da tre) pagano 55 euro a notte con colazione. 

Se per esempio siete in tre ma volete affittare tutte e due le stanze allora il conto è 25 euro+40 euro= 65euro, ovviamente comprensivo di tre colazioni. I bambini sotto i 12 anni pagano 10 euro a notte comprensivo di colazione. I bebè non pagano nulla. E' possibile soggiornare con cani e gatti di proprietà. Sono ammessi anche cavalli che possono passare la notte in stalla.

Puoi soggiornare anche una sola notte. Per periodi lunghi il costo varia a seconda del mese (novembre è il meno costoso, agosto il più costoso). Chiedimi informazioni specificando in quanti siete,  per quanto tempo ed in che periodo volete soggiornare. 

La colazione è casalinga e di tipo continentale, sia che tu la gradisca o no il prezzo rimane uguale.

Se vuoi uscire prima delle 7.00 am ti faccio trovare la colazione al sacco.

 

La leggenda del Cusna

Si narra che quando ancora vivevano i giganti, uno di essi partisse in primavera dalle pianure della Toscana e salisse, seguito dal gregge scampanellante, sull'ampio altipiano erboso al confine con l' Emilia. Lì poteva trovare pastori come lui, felicissimi di avere per compagno un essere così forte e buono. Li aiutava con piacere a costruire ripari di tronchi per tutti gli animali quando giungevano temporali.

Un anno, nel salire al pascolo sull’altopiano, il gigante sentì un affanno al petto le gambe pesanti che a fatica si muovevano e capì che era giunta per lui la fine della lunga e pacifica vita. Salì fino all'altipiano trascinandosi e là si stese col respiro rotto e gli occhi spenti. Il commiato dagli amici commossi fu triste. Disse che avrebbe lasciato il suo gran corpo a difesa della Val d'Asta, in modo che le sue care pecore vi potessero meglio pascolare, riparate dalle tempeste che venivano dal mare.

Il gigante trapassò versando lacrime di rimpianto, che scorsero sulle gote, poi sul terreno, e ancora formano l'acqua del torrente Secchiello, che dal suo occhio nasce.

Il gigante, l’amico di tutti, è sempre lassù a spezzare la furia dei Venti.