Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui.
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
www.emiliaromagnaturismo.it Emilia-Romagna Turismo

Tutte le strade portano a Pavullo - La Foresta di Poggio Castro

Contatto MTB Appennino
Indirizzo Via Giardini, 7 41026 Pavullo nel Frignano MO
Telefono 0536/325586 - 335/5829285
Fax 0536/21126
E-mail info@mtbappennino.it , bikepark@vallidelcimone.it , info@vallidelcimone.it
Internet www.mtbappennino.it/index.php/all-mountain/109-pavullo-nel-frignano/148-la-foresta-di-poggio-castro


Scheda aggiornata il 09/03/2016 (100000707)


A cura della Redazione Locale di PAVULLO nel FRIGNANO
presso Ufficio Informazione Turistica del Comune di Pavullo nel Frignano
Via Giardini, 3 - 41026 - Pavullo nel Frignano (MO)
Telefono: 053629964 - Fax: 053629025
Email: uit@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it

Itinerario 1

Località di partenza: Pavullo nel Frignano c/o Monteobizzo (700 m)
Grado di difficoltà: MEDIO (a tratti difficile)
Lunghezza: 11,1 km
Dislivello: +418 m  -418 m
Ciclabilità: totale
Quote: min 680 – max 874
Pendenze massime: salita 25,0% - discesa -24,0%

L'itinerario parte in località Monteobizzo presso la Fontana del Vescovo (nel parcheggio a fronte della Pieve di San Vincenzo e del cimitero cittadino), in direzione Verica. Dopo 50 m asfaltati si gira a sinistra e si sale ripidamente su sterrato per raggiungere la Torricella (antica sede del Comune di Pavullo) e, sempre su sterrato, si arriva a Cà Marconi dove, a destra, si procede su un tratto asfaltato fino a Campiano. Dopo un breve tratto in falsopiano al termine di una breve discesa, si svolta a sinistra e si prosegue sempre su asfalto in direzione Crocette; dopo circa 220 metri si abbandona l'asfalto e, a sinistra, si sale sino a Poggio Castro (il punto più alto del percorso). La salita di Poggio Castro, su sterrato, è lunga e abbastanza impegnativa, risultando uno dei tratti più duri del tracciato. Raggiunta la sommità si prosegue in discesa su single track (molto tecnico e dal fondo irregolare) al termine del quale, a destra, si arriva dopo un falsopiano ad incrociare la strada sterrata che va da Campiano a Crocette. Giunti all'incrocio all'inizio della borgata, si potrà fare rifornimento d'acqua alla fontana che sorge nella piazza, raggiungibile girando a destra e proseguendo un centinaio di metri. Per riprendere il circuito si torna indietro all'incrocio dove si prosegue diritto su tratto asfaltato in direzione del ristorante “La Vecchia Fagiola” poi, dopo la curva a destra, si gira a sinistra su sterrato. Superata una vigna si prosegue, sempre a sinistra, su un lungo single track al termine del quale, dopo una breve ma intensa salita, si svolta a sinistra e si scollina per poi ridiscendere, a destra, su un bellissimo sentiero. Al termine della discesa si dovrà fare attenzione alla deviazione, girando a sinistra per giungere dopo poco a Cà de Scarino (antiche stalle del Duca). Qui si volterà ancora a sinistra in salita lungo il sentiero 516 del CAI, che poi si abbandonerà dopo circa 200 m girando a destra. Il tracciato si inoltra quindi in un tratto boscoso che in circa 1 km ritorna al lato opposto di Cà de Scarino. Da qui si scende lungo Via Monte Belvedere, su asfalto, sino a raggiungere i giardini e il Palazzo Ducale, dove termina il percorso vero e proprio (si consiglia una visita al “Pinone”, un enorme cedro del Libano che sorge a margine di una radura sul retro del Palazzo). Per tornare al punto di partenza dell'itinerario è sufficiente attraversare il centro storico di Pavullo lungo Via Giardini e quindi, poco dopo il semaforo che segna l'immissione sulla SS12, girare a sinistra salendo per Via Corsini, fino a raggiungere nuovamente Monteobizzo.