Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui.
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
www.emiliaromagnaturismo.it Emilia-Romagna Turismo

Piandelagotti - Prati di San Geminiano



Scheda aggiornata il 27/06/2015 (90002167)


A cura della Redazione locale Unione di Comuni Valli Dolo Dragone e Secchia
Via Rocca, 1 - 41045 Montefiorino (MO)
Telefono: 0536/962727 Fax: 0536/965312 Email: infoturismo@unionecomuniovest.mo.it

Occupata anticamente dalla Selva Romanesca, una fitta foresta popolata da lupi e orsi,  il paese di Piandelagotti nasce intorno alla seconda metà del cinquecento a breve distanza dalla località conosciuta sin dal 781 come luogo dove scaturiva la “fonte del Silvano” sull’antica via Bibulca dove sorse l’ospizio di San Geminiano e per ricordare la venuta del santo venne costruito un oratorio e vennero chiamati con lo stesso nome i prati.
Lo sviluppo delle attività turistiche di Piandelagotti  fu favorito dai collegamenti con le principali vie di comunicazione e in particolare negli anni fra le due guerre Mondiali divenne una rinomata stazione climatica estiva
In questo territorio la tradizione per lo sci si fa risalire negli anni che precedettero la prima guerra mondiale quando per la prima volta furono portati a Piandelagotti il primo paio di sci.
Nei primi anni 80 venne aperta la strada per i Prati di San Geminiano dove attualmente opera il Centro turistico Boscoreale.