Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui.
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
www.emiliaromagnaturismo.it Emilia-Romagna Turismo

Pianorso

Contatto Ufficio turismo del Lama Mocogno
Indirizzo Via XXIV Maggio, 4 41023 LAMA MOCOGNO MO
Telefono 0536 344390
Fax 0536 343570
E-mail turismo@comune.lamamocogno.mo.it
Internet www.comune.lamamocogno.mo.it


Scheda aggiornata il 06/07/2017 (55048)


A cura della Redazione Locale Lama Mocogno Via XXIV Maggio 4 - 41023 Lama Mocogno
Tel. 0536 344390, 0536 343568 - Fax 0536 343570 Email: turismo@comune.lamamocogno.mo.it

Pianorso, piccola  frazione del Comune a 7 km dal capoluogo, a mt. 740 s.l.m. Il nome Pianorso deriva probabilmente dall'animale selvatico che era presente anticamente in tutto il Frignano. La sua Chiesa dedicata a San Pietro e Paolo, è stata ricostruita nel 1676 dopo una frana. Dotata di campanile, mostra una facciata con portale a tutto sesto, rosone, finestroni e monofore. Al suo interno mostra un soffitto a cassettone intagliato databile 1676, diverse tele ed ancone e una Croce astile del 600.  Il paese è formato da diverse borgate, poste a destra e a sinistra del torrente Rossenna.  

Sempre nella frazione di Pianorso sono da ricordare l'antico borgo di Caseruola, complesso rurale con oratorio dedicato a San Marco datato 1752; il Santuario della Madonna di Montecerreto edificato nel 1143, restaurato una prima volta nel XVIII secolo, poi definitivamente nel 2000 dopo essere stato chiuso al pubblico parecchi anni perchè pericolante, l'antico castello di Rancidoro in posizione dominante l'alta valle Rossenna, costruito intorno al XII come roccaforte difensiva, successivamente ristrutturato nel 1650. Della Rocca oggi rimane la parte più antica, che comprende la parte basamentale della Torre e la primitiva dimora feudale.