Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui.
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
www.emiliaromagnaturismo.it Emilia-Romagna Turismo

Verica

Contatto Ufficio Informazione Turistica del Comune di Pavullo nel Frignano
Indirizzo 41026 Pavullo nel Frignano MO
Telefono 0536.29964
E-mail uit@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it
Internet http://www.comune.pavullo-nel-frignano.mo.it/canali_tematici/frazioni/verica.aspx#.VsroovnhDIU

Accessibilità Da Modena: via Estense, arrivati a Pavullo proseguire per via Marchiani fino ad arrivare all'incrocio sulla sinistra in direzione Castagneto-Verica. Seguire la S.P. n. 27 fino ad arrivare alla località.
Da Lama Mocogno: arrivati alla rotonda di Pavullo prendere l'uscita in direzione centro, all'incrocio successivo girare a destra, proseguire per via Corsini e successivamente per la S.P. n. 27 seguendo le indicazioni per Verica.

Scheda aggiornata il 29/12/2016 (3278)


A cura della Redazione Locale di PAVULLO nel FRIGNANO
presso Ufficio Informazione Turistica del Comune di Pavullo nel Frignano
Via Giardini, 3 - 41026 - Pavullo nel Frignano (MO)
Telefono: 053629964 - Fax: 053629025
Email: uit@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it

Verica deve il suo nome al termine latino "Apriga" che significa esposta al sole, tant'è che questa frazione al si può definire "Terrazza sul Panaro". La felice posizione geografica che consentiva i collegamenti con la Valle del Panaro, i suoi numerosi terreni fertili e la presenza di una viabilità di crinale e mezza costa collegata ai passi per la Toscana, furono tutti fattori che favorirono nell'antichità l'insediamento di una vera e propria popolazione. Il castello di Verica in mano per lunghi anni alla famiglia "Da Verica" doveva trovarsi probabilmente nella località ancor oggi chiamata "castello". Da visitare la pieve di S.Geminiano, l'attuale chiesa parrocchiale romanica risalente al secolo XII, ma recentemente ristrutturata. Le località più caratteristiche sono quelle di Monterastello, Monticello, Marzo, Corogno e Brocco.

Foto di Michela Lamieri