Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui.
Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
www.emiliaromagnaturismo.it Emilia-Romagna Turismo

Montorso

Contatto Ufficio Informazione Turistica del Comune di Pavullo nel Frignano
Indirizzo 41026 Pavullo nel Frignano MO
Telefono 0536.29964
E-mail uit@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it
Internet www.comune.pavullo-nel-frignano.mo.it/canali_tematici/frazioni/montorso.aspx#.VsroWPnhDIU

Accessibilità Da Modena: via Estense, arrivati a Pavullo proseguire per via Marchiani, alla rotonda prendere la terza uscita in direzione Niviano-Montorso. Seguire via XXII Aprile, passato Lavacchio seguire l'indicazione per Montorso.
Da Lama Mocogno: arrivati a Querciagrossa girare all'incrocio sulla destra direzione Gaiato. Proseguire per 500 m, girare a sinistra all'incrocio e seguire via Cerro, alla fine della strada girare a destra.

Scheda aggiornata il 28/12/2016 (3272)


A cura della Redazione Locale di PAVULLO nel FRIGNANO
presso Ufficio Informazione Turistica del Comune di Pavullo nel Frignano
Via Giardini, 3 - 41026 - Pavullo nel Frignano (MO)
Telefono: 053629964 - Fax: 053629025
Email: uit@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it

E' una frazione circondata da importanti castelli e fortificazioni. La sua Torre, una delle più rilevanti testimonianze dell'architettura medioevale montana, dominava il versante di Niviano, imponendosi sul paesaggio ondulato e scosceso. Svolse un importante funzione di collegamento con Monteobizzo, Gaiato, Lavacchio e Verica. La Chiesa di Montorso, oggi modernamente ristrutturata, è situata ai piedi del monte ove sorge l'antica torre ed è dedicata a S.Margherita di Antiochia. Da visitare anche le località di Masana di Sopra, Masana di Sotto e il Cerro.

Foto di Stefano Torreggiani